Attestato Di Rischio Groupama Scarica

Attestato Di Rischio Groupama Scarica attestato di rischio groupama

Richiedi Attestato di rischio · Vai · Piani Individuali Pensionistici. In quest'area puoi consultare la tua posizione nei Piani Individuali Pensionistici (Groupama PIP. Hai bisogno dell'attestato di rischio Groupama? In questa pagina trovi tutti gli step da seguire per scaricare direttamente dal sito l'attestato. Come fare richiesta attestato di rischio online per le più diffuse agenzie assicurative in Italia. Segui le nostre Richiedi adesso l'Attestato di rischio Groupama. Puoi scaricare i moduli per la gestione del tuo contratto assicurativo, le lettere per denunciare un sinistro Il modulo per la duplicazione dell'attestato di rischio. Di seguito un modello di richiesta dell'attestato di rischio da inviare, tramite La disdetta del contratto di assicurazione (scarica qui il modulo di disdetta). .. Salve,sono assicurato Tirrena-attualmente Groupama-da circa 47 anni senza aver.

Nome: attestato di rischio groupama
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 19.67 Megabytes

Sede legale: Italia. Reclami: eventuali reclami riguardanti il rapporto contrattuale o la gestione dei sinistri devono essere inoltrati per iscritto a Groupama Assicurazioni S. In relazione alle controversie inerenti la quantificazione delle prestazioni e l attribuzione della responsabilità si ricorda che permane la competenza esclusiva dell Autorità Giudiziaria, oltre alla facoltà di ricorrere a sistemi conciliativi ove esistenti.

Termini di prescrizione dei diritti contrattuali art del Codice Civile : il diritto dell Impresa alla riscossione delle rate di premio si prescrive in un anno dalle singole scadenze; gli altri diritti derivanti dal contratto assicurativo si prescrivono in due anni.

Relativamente alle garanzie di responsabilità civile, il termine decorre dal giorno in cui il terzo ha richiesto il risarcimento del danno all assicurato o ha promosso contro di questo l azione.

Publicações de visitantes. Gabriella Venafra. Mente Serena Easy e Premium. My Protection - The Big Jump. Ognuno affronta la vita in modo diverso, per questo c'è My Protection di Groupama Assicurazioni, la prima soluzione assicurativa che puoi costruire in base a Qui Abito Casa Groupama Laraspata. Enviar mensagem. My Protection. My Protection è la nuova soluzione assicurativa che garantisce a te e alle persone che ami una protezione costruita sulle tue esigenze.

Scopri di più in Agen My Protection GroupamaBari1. Tutorial Homebox Groupama Assicurazioni. Ma non passerà tanto tempo.

Assicurazione Auto

Da più parti si chiede che abbassi la saracinesca. Torniamo a noi. Questo vale anche per i familiari conviventi risultanti dallo stesso stato di famiglia. Se le agenzie di assicurazioni controllassero insieme al loro cliente il libretto alla stipula del contratto, valutando preventivamente come e a chi intestare un veicolo, si eviterebbero tutti i malintesi di cui sei stato vittima.

Comunque se vuoi altre informazioni private, mandami eventualmente una mail a info accresco. Mi sa proprio che servirebbe molto più chiarezza da chi di competenza,proprio appunto per evitare come dice lei molte inesattezze e che alcune leggi diventano a discrezione.

Grazie come sempre di tutto. Grazie dei complimenti Serafino. Intorno al decreto Bersani era inevitabile che si creasse molta confusione e qualche opportunismo. Comunque le regole non sono cambiate radicalmente, in quanto molte di queste erano già in corso prima di questa norma. Spesso è meglio informarsi, leggendo i testi di legge anche se costa fatica e tentare di capirne il senso, poi reperire materiale su internet e altri canali che commentino queste leggi.

Senza fidarsi troppo di parere, magari non competenti. Continua a scriverci e a stimolare la nostra e la vostra curiosità. Le posso chiedere una cortesia?

Grazie per la pazienza! Seben si ricorda il mio primo quesito che le ho rivolto era su questo contesto, e allora mi aveva detto che condizione indispensabile è la convivenza non la comproprietà , ma in quali casi?

Caro Serafino, ti ringrazio della tua collaborazione. Per fare chiarezza una volta per tutte e rispondere ai tuoi test ti preciso meglio i termini per fruire dei vantaggi del decreto Bersani.

Innanzitutto sgombriamo il campo da qualsivoglia considerazione in merito alla proprietà o alla comproprietà. Il predetto decreto non menziona in alcun modo il termine proprietà, ma solo esclusivamente di attestazione di rischio. Sempre a tua disposizione, ringraziandoti per la tua partecipazione ti saluto cordialmente.

Se davvero esaminiamo alla lettera ogni sua parola, dice pure che la seconda auto deve essere intestatao dalla persona già titolare di polizza o da UN componente del suo nucleo familiare , condivido il dubbio di Antonia. Penso che questo decreto non ci voleva poi tanto a scriverlo decente.

Informazioni Legali

Torniamo al tuo commento, e riferendomi a quanto detto prima. La legge ha sancito sin dal che la classe di merito appartenga la proprietario, pertanto è indiscutibile che il proprietario di un veicolo sia quello iscritto sul libretto.

Inoltre come ho già detto e secondo me, il decreto sta dribblando questa regola. Per concludere, le regole sono quelle che il decreto fissa e non altre, ognuno avoca a sè il diritto di ottenere una classe di un terzo anche se non convivente, cosa non consentita. Tutte le altre casistiche che tu hai citato sono fatti che appartengono, spero, al passato mi riferisco a passaggi di classi non consentiti, anche prima esistevano le regole,ma qualcuno le disattendeva.

Quindi un decreto non deve essere invocato solo per comodità propria ma deve essere rispettato anche se ci pone dei limiti che ci appaiono invalicabili. Grazie della tua pazienza e a presto! Carissima Antonia, grazie del tuo quesito e ti rispondo subito. Nel frattempo ti saluto e ti aspetto nuovamente su AcCresco. Se in un contratto rca si inserisce la garanzia del conducente, quando egli ha un sinistro con ragione e resta infortunato, viene risarcito sia dalla sua polizza che dalla controparte giusto?

Lavorare per questa compagnia come per altre nel futuro, perchè come ben sai dal noi potremo rappresentare più compagnie e di fatto essere più vicini ai nostri clienti. Bravissimo Serafino, alla tua domanda ti sei già dato anche la risposta. Quella del conducente con la polizza infortuni e per la responsabilità del terzo con la sua polizza RCA. Grazie ancora del tuo intervento e a presto su AcCresco.

Non ho mai avuto auto intestate e neppure rc auto intestate. Sono sempre state intestate a Nicola convivente. Cara Francesca, benvenuta in AcCresco e grazie del tuo contributo.

La risposta alla tua domanda è positiva. Per quanto riguarda il quesito del punto 2 la risposta è negativa in quanto il decreto Bersani è applicabile solo esclusivamente alle persone fisiche, quindi sono escluse le società di qualsiasi tipo. Nel caso di specie la classe di assegnazione sarà la In caso contrario verrà applicato quanto detto prima. Sono comunque a tua disposizione per altre informazioni e chiarimenti ti invito nuovamente in AcCresco e ti saluto.

Salve, sono Salvatore e ho un problema relativo al trasferimento di una polizza. Sono possessore di 2 auto e devo trasferire la polizza dalla Fiat Panda alla Fiat Uno e tenere la Fiat Panda ferma nel garage. Mi sapete indicare la procedura da seguire?

Carissimo Salvatore, benvenuto e grazie del tuo contributo. Innanzitutto bisogna vedere la scadenza temporale delle due polizze e poi se la Fiat Panda la vorrai assicurare ancora oppure cosa farne? Grazie di nuovo e a presto su AcCresco. Caro Gianluca, benvenuto in AcCresco e grazie della tua partecipazione. Il decreto Bersani parla di nuovo contratto, pertanto si tratta a tutti gli effetti di un contratto relativo ad un veicolo mai stato assicurato.

Vista la telegraficità del tuo commento, per risponderti adeguatamente mi dovresti chiarire il senso dello stesso, ovvero se dal punto di vista assicurativo o legale.

Ti aspetto ancora su AcCresco e a presto! Mi scusi se mi intrometto anche nei quesiti altrui…. Il problema sussiste se riacquistando Gianluca lo stesso veicolo, come poi risulterebbe dal libretto: prima Gianluca poi il padre e poi di nuovo Gianluca , nel momento in cui lui lo vorrebbe riassicurare giustamente con uno degli attestati del padre, ma anche ammettiamo di un suo altro familiare trova difficoltà perchè non si tratterebbe per lui di ulteriore veicolo perchè precedentemente da come si nota sul libretto di sua proprietà?

So che non sarebbero miei problemi ma mi piace capire come funziona in questi casi. Grazie mille. Grazie allo staff di acCresco per la risposta. Inoltre per quanto riguarda Serafino non ho nulla da scusarti, mi fa piacere che la questione sollevata possa interessare anche ad altri. Scusate il ritardo, ma sono stato impegnato nella manutenzione del sito.

Rispondo per primo al carissimo Serafino sempre puntuale a cogliere tutto quello che transita su AcCresco. Grazie Serafino di essere un affezionato amico.

Quello che sostieni tu potrebbe essere vero, se non ci fosse il decreto di mezzo. Come più volte ti ho sottolineato, i contratti assicurativi sono disciplinati per la loro stipulazione dagli artt.

Aspetto tue considerazioni e osservazioni per continuare la nostra discussione su AcCresco. Carissimo Gianluca, grazie del tuo apprezzamento e grazie anche della tua comprensione e partecipazione agli interventi dei nostri amici. Sicuramente quanto fa Serafino gli rende merito, perchè nonostante i suoi dubbi non si arrende alla timidezza e chiede a chi a più competenza ed esperienza in un settore che come vedete dai commenti è molto ostico.

Grazie a Gianluca e Serafino per quanto vorrete ancora proporci nel futuro. Caro Enrico è arrivato il tuo turno. Oggi su AcCresco come puoi notare la fila si è allungata. Spero comunque che siamo in tabella di marcia. Allora, come per tutti gli altri amici, se acquisti un nuovo veicolo e sei convivente con i tuoi familiari puoi godere dei benefici del decreto Bersani che consente ad un familiare convivente di stipulare un nuovo contratto assicurativo, con la classe di merito di un altro familiare.

A presto su AcCresco! Per capire meglio tutti, il decreto ci permette di assicurare un ulteriore auto, o di prima immatricolazione o dopo voltura al pra. Tutto giusto? Olà Serafino sempre attivo e propositivo. Come ho fatto a capire che sei timido? Dal tuo modo di proporre quesiti. Le compagnie comunque stanno verificando questa applicazione e hanno chiesto chiarimenti allo scopo. Anche questa norma non è molto chiara come puoi vedere, potevano scrivere se valida o meno per i veicoli precedentemente assicurati.

Ciao e a presto su AcCresco. Ho letto con molto interesse diversi argomenti trattati in questa pagina e vorrei proporre anche la mia situazione chiedendo consiglio su come agire:. Oppure cosa mi consigliate? Come dici bene tu puoi cambiare lo scooterone, mantenendo anche la proprietà del veicolo a tuo padre, come già sulla moto che venderai.

Il decreto Bersani non è applicabile perchè non familiare convivente, anche se è agli effetti un nuovo contratto assicurativo e la tipologia del mezzo è la stessa. Sono sempre disponibile ad ulteriori chiarimenti e intanto ti saluto. Il tuo commento prova il comportamento che adottano le compagnie in merito alla questione.

Va da sè che i consumatori, hanno dato quella più estensiva e cioè quella che anche tu hai sostenuto nel tuo commento. Attenzione come ho detto poi ad Alessandro ai liquidatori delle compagnie che potrebbero eccepire questi comportamenti annoverandoli tra quelli menzionati dagli art.

Resto a tua disposizione e in attesa ti invito a seguirci su AcCresco e ti porgo un caloroso saluto. Salve, sono sempre io, volevo porvi una soluzione alla mia questione, sperando che in questo caso sia fattibile. Abbiamo detto anche che è una cosa da escludere vendere la mia auto a mio padre e poi riacquistarla.

A questo punto lui sarebbe proprietario della mia auto che utilizzerei io ed io sarei proprietario della sua auto che utilizza lui. In questo modo dovrei rientrare nel decreto Bersani. Che ne dite???? Salve a tutti, trovo questo forum molto interessante, e le risposte ai quesiti posti dagli utenti professionali e complete. Il marito vuole disdire la sua assicurazione.

Grazie in anticipo per le risposte. Ribenvenuto Gianluca. Vedo che i miei lettori sono assai intraprendenti, ma che apprendono le regole velocemente. PER SERGIO Carissimo Sergio, benvenuto in AcCresco grazie dei tuoi complimenti che ci vogliamo meritare solo fornendo servizi utili e professionali a nostri lettori che sono la linfa del sito e lo stimolo a fare meglio.

Grazie e vengo ad affrontare il tuo quesito. Questa legge impone che il proprietario di un veicolo assicuri lo stesso, presso una compagnia di assicurazioni,per i rischi della circolazione arrecati a terzi.

Nel novero dei terzi, sono stati compresi nel anche i familiari trasportati sul veicolo. I danni a terzi sono risarciti attraverso dei massimali di garanzia che possono essere simili per sinistro, persone e cose o diversi per ogni voce. Pertanto nel caso da te citato entrambi sono solidali nel risarcire il danno al terzo danneggiato, la disdetta di uno non ha valore. Forse non sono stato chiaro. Vedi quello che ti risponde Serafino.

Lui stesso conferma il comportamento non omogeneo delle compagnie. Voi intanto teneteci informati e dateci notizie di quali compagnie si tratta, Per favore non limitatevi a dire che è possibile ma diteci anche il loro nome. Grazie farete un servizio a tutti gli amici di AcCresco.

A presto. Nel tuo commento dici di avere causato un incidente e di non trovarlo riportato sulla tua attestazione di rischio. In termini pratici questo periodo di valutazione dura 10 mesi. Per fare un esempio: Contratto di assicurazione che decorre il 1 gennaio e termina il 1 gennaio Ho saputo che con la nuova legge bersani posso entrare in possesso della classe assicurativa di mio padre se faccio parte del suo stato di famiglia.

Carissimo Alessandro, benvenuto su AcCresco e grazie del tuo contributo. Il decreto Bersani è applicabile a chi acquista un nuovo veicolo della stessa tipologia di uno già assicurato auto con auto, moto con moto, ciclomotore con ciclomotore e utilizza la classe di merito di un familiare convivente stabile nel proprio nucleo familiare. La risposta relativa alla tua domanda è negativa in quanto la classe di merito segue il proprietario del veicolo che in questo caso è tuo padre, mentre il contraente non ha nessun titolo sulla classe di merito se non è proprietario o comproprietario.

La cosa ha valore come dicevo più sopra se acquisti un nuovo veicolo in aggiunta a quello attuale. Sono comunque a tua disposizione per qualsiasi altro chiarimento e ti aspetto nuovamente su AcCresco. Benvenuto nuovamente su AcCresco, e grazie del tuo commento.

Ma come ti ho già detto è inutile intestarla a tuo padre, perchè comunque la classe di merito gli appartiene di diritto essendo il proprietario del veicolo. Nuovamente un saluto e a presto su AcCresco. Il mio caso è questo, vivo da solo ed uso lo scooterone di mio padre da anni, ora ne devo comprare uno nuovo e vorrei mantenere la classe assicurativa che finora è stata intestata a mio padre ma che alla fine ho maturato io non facendo mai incidenti.

Adesso procedo alla descrizione di quanto accadutomi: IL Il decreto Bersani con la dicitura stabilmente convivente, intende quei familiari componenti il nucleo familiare che risultano dallo stato di famiglia del titolare della classe di merito. Infatti la classe di merito segue il proprietario del veicolo iscritto al PRA e non al contraente. Nel caso di cambio del veicolo, con il cambio della proprietà e non esistendo i requisiti descritti del decreto Bersani, non consente di mantenere la classe di merito, salvo che tuo padre si cointesti sul motociclo.

A presto su AcCresco. Ma non scoraggiarti. Probabilmente perchè il veicolo non è suo e tenta di recuperare il danno a spese tue. Non devi assolutamente circolare o far circolare alcuno con un veicolo sprovvisto di assicurazione.

Lui deve provare che ha danneggiato la tua auto, per colpa tua. Se poi come preannunciato la controparte voglia rivolgersi al giudice di Pace è meglio che ti faccia assistere da un patrocinatore legale vicino al tuo domicilio. Se hai bisogno di altre informazioni scrivici pure e a presto su AcCresco. Quindi ho interpretato male io la sua risposta?

Ci ripenso la riacquisto con tanto di passaggio. Signor Merani la sua agenzia cosa mi avrebbe risposto? Vi è una docente che più di una volta ha denigrato il mio operato dinanzi alle altre allieve che a detta loro è dovuto ad una specie di invidia da parte sua nei miei confronti.

Questa situazionne mi sta portando ad abbandonare il tutto in quanto sto vivendo una situazione di tensione ed ansia ogni volta che mi reco a lezione. Ciao e grazie ancora per le prezione informazioni. La mia domanda forse era posta male. In caso contrario cambia compagnia e verifica quanto prima. Comunque carissimo, pretendi che la compagnia ti motivi il perchè della risposta e facci sapere. Vuoi metterci alla prova. Ho preso la palla la balzo e ho aperto questa sezione che trovi in alto a sinistra del sito.

Partecipa e condividi con noi le riflessioni. Il recupero del premio eventuale sulla nuova polizza, è ammissibile solo se il contratto è stato sospeso almeno tre mesi. Grazie della tua precisazione. La circolare non essendo dispositiva ma interpretativa, lascia discrezione per il momento alle compagnie di adottare i criteri che più ritengono idonei. Va da sè che puoi fare una verifica presso la tua compagnia o anche presso altre e scegliere eventualmente quella che non pone veti in senso negativo per il consumatore.

Facci sapere. Partecipa e proponi cosa vuoi conoscere. Tante volte questo termine non viene rispettato e se passano più giorni la compagnia mi è capitato di notare dice al cliente di mandare denuncia per posta. Volevo sapere se non si rispettano per vari motivi i 3 giorni, quanto tempo si ha? Consiglio prima di imbarcarsi in spese di custodia apprezzabili, auto a noleggio, etc.

Cara Elena, la mia interpretazione è la seguente: a livello pratico chiunque eserciti attività di intermediazione deve essere iscritto alle varie sez. Grazie Renzo per la tua collaborazione, puntuale e professionale. Voglio inserirmi in quanto risposto da Renzo, indicandoti di seguito quanto a suo tempo già richiesto su questo sito da un altro nostro amico.

Per tua conoscenza te lo riporto. Per quanto ti sarà utile, oppure se vorrai rimanda qualche tua osservazione saremo lieti di risponderti. Buonasera, ho letto con molta attenzione il forum, contiene informazioni molto utili.

Io posseggo una classe di rischio molto vantaggiosa, lei partirebbe invece dalla A quanto letto sopra, la nuova polizza dovrebbe partire dalla migliore classe di rischio la mia , sia che venga stipulata da me soltanto, lei soltanto o co-stipulata. Un consiglio, provi magari a consultare qualche consulente che abbia regole assuntive diverse. Una volta acquistato il veicolo di cui sopra, i familiari conviventi hanno il diritto a loro volta a vedersi riconoscere la CU perchè il veicolo di riferimento a questo punto diviene il veicolo acquistato.

Se invece la seconda auto la vuole comprare subito il figlio di caio non è possibile perchè devono essere tutti conviventi. E se invece è prima? La mattina stessa ho presentato tutti i doc. CID constatazione amichevole etc. Mi hanno dato ragione. Nel frattempo ho dovuto affittare una auto sostitutiva. Non solo per il periodo della riparazione ma anche per il ritardo negli accertamenti? Per Serafino. Se non ritiri la quietanza, vuol dire che non hai pagato il premio, se lo hai pagato avrai diritto alla restituzione di quanto pagato come ti aveva indicato Renzo.

In più il contratto prevede la proroga di quindici giorni per la copertura assicurativa che è ancora operante. Comunque, vale il buon senso. Scusa una domanda che nasce da quanto dici: consegnato CID e hai ragione, perchè allora dici che attendi la compagnia di controparte? Mi sfugge qualcosa? Grazie e cordiali saluti. Benvenuto su AcCresco e grazie del tuo commento.

Scandalo degli scandal, quanto dici è vero. Cioè puoi assicurare un nuovo veicolo con la classe di merito più favorevole e poi chiedere la restituzione del premio pagato e non goduto per quella che rottami.

Se segui le vicende sul sito, noterai che di questo argomento ci siamo espressi più volte. Le compagnie hanno interpretato questo, in presenza di più attestazioni di rischio nello stesso nucleo familiare, relativamente a quella scaduta più recentemente. Oppure aspetterai la scadenza di quella in classe 1 per beneficiare della classe di merito.

Siamo a tua disposizione per altri chiarimenti e intanto ti saluto e a presto su AcCresco. Poi cè anche bonus malus con franchigia, che fa risparmiare sul premio rca, ma in caso di sinistro si paga appunto un ammontare del danno, cè anche la tariffa che prevede solo la franchigia in genere applicata sugli autocarri senza tener conto delle classi di merito come pur quella a tariffa fissa che non applica ne franchigia ne classi di merito.

POI altro non mi viene a mente……. Complimenti a Serafino. Ora vabene che ognuno applichi le sue direttive, ma cosa ne pensate di questa? Potrà avere ragione costui? Ho diritto ad una vettura di servizio senza doverla pagare? La mia Assicurazione dice di no, volevo sapere se ci sono deroghe vista la mia particolare situazione lavorativa grazie per la risposta. Come descrivereste questo semplice sinistro? Sempre a tua disposizione per chiarimenti o altro in attesa di ritrovarti su AcCresco ti salutiamo.

Ora è vero che il nostro amico era impossibilitato ad uscire perchè incastrato tra due auto. Cavolo che servizio….. Non vi rubo altro tempo ed arrivo subito al quesito. Posseggo una moto assicurata con una compagnia e con classe di merito Spero di non aver confuso le idee con tutti sti giri di parole. Carissimo Vito, ti ringraziamo dei tuoi complimenti e menomale che apprezzi il nostro servizio. Riguardo al tuo quesito la risposta è negativa, in quanto il decreto Bersani riguarda un veicolo non ancora assicurato e del quale si vuole instaurare una nuova storia assicurativa.

La stessa classe di merito sarebbe utilizzabile per un veicolo nuovo o volturato, dello stesso tipo: moto con moto, auto con auto, ciclomotore con ciclomotore.

Siamo a tua disposizione che quanto abbiamo indicato non fosse di facile comprensione e per questo ti invito ancora a venirci a trovare su AcCresco.

Ma possono fare una cosa del genere? Sono assicurata con la SAI da circa 15 anni a Caserta. Ora sono in procinto di trasferire la mia residenza a Roma. Grazie, Ester Paone. Qualora in futuro decidessi di cambiare residenza ripartirei dalla 14 classe o manterrei quella da me ottenuta?

Caro Elisio, spero di aver interpretato correttamente. Cara Daniela sti atranquilla, Lei ha iniziato una storia assicurativa disgiunta rispetto a suo padre. In realtà come funziona in questi casi? Perfavore non mi ricordo una cosa. In caso di concorso precedentemente il malus scattava in capo ad ambedue i proprietari, ma con le ultime innovazioni, già citate nel blog, in caso di concorso il malus scatterebbe solo in capo al responsabile proncipale ed a nessuno dei coinvolti qualora il riparto avvenga pro quota.

Caro Serafino non i preoccupi siamo qui per parlare liberamente e cercare tutti quanti di capire le fattispecie del mercato, al di la dei casi accademici. Oltre a raccomandarle di verificare come al solito le modalita assuntive specifiche della compagnia, le posso dire che solitamente in caso di comproprieta fra soggetti non conviventi non [ possibile l applicazione del Bersani in capo al familiare di uno dei comproprietari.

Di solito sulla polizza viene indicato il proprietario piu giovane, ma al momento della stipula viene chiesta, almeno dovrebbe, l esibizione del libretto, onde evitare contestazioni in caso di sinistro…non dimentichiamo le conseguenze di dichiarazioni false o inesatte…. Compresa la richiesta del premio pagato e non goduto in caso di demolizione o vendita. Salve, volevo un vostro parere, visto che mi sembrate abbastanza competenti.

Io possiedo un auto a me intesta e assicurata sempre a nome mio in classe In famiglia, mia madre ha un auto assicurata presso un altra compagnia in classe 1 da diversi anni. La domanda è la seguente: posso io in base al nuovo decreto Bersani ottenere la classe 1 come mia madre? Ciao e grazie in anticipo. Ammettiamo che io causo un sinistro col mio veicolo ad altri 2 veicoli. Il modulo blu invece viene detto CAI o constatazione amichevole. E tutto in regola o fanno i furbi?

Caro Fabio è tutto in regola, poichè per sostituire il contratto, ovvero trasferirlo dall aprecedent evettura alla nuova, è necessaria la coincidenza del proprietario.

Sarebbe possibile applicare il Bersani qualora foste conviventi. Ora se la sig. Come si scrive una denunciia cautelativa oltre a decrivere il sinistro ho provato a cercare dei modelli di esempio ma non li trovo. Dunque cominciamo con il dire che una copia va lasciata al proprio intermediario da parte di ogni assicurato coinvolto o inviato alla compagnia se trattasi di gestione diretta come i contratti on-line mentre una copia va conservata capita venga richiesto di esibirla in sede di perizia.

Per quanto riguarda la fattispecie in capo a sua cugina, diciamo che attualmente la legge 40 prevede che non venga addebitato il malus finchè non venga accertata la piena responsabilità del conducente. Quello da rottamare è in prima classe di merito. Posso lasciar scadere la copertura della prima macchina e passarci la copertura di quello rottamato conservando la classe di merito più favorevole?

Caro Paolo il Bersani si applica solo a seguito di acquisto e non è possibile quindi trasferire la poliza su di un veicolo già di sua proprietà che abbia già alle spalle una storia assicurativa. E se si come? Caro Davide, non voglio fare il guastafeste: non vi è dubbio che la CU in capo ai comproprietari possa venir utillizzata da ciascuno di essi anche se non convivente, ma facciamo un passo indietro.

Vedasi art. Caro Davide il concetto espresso dalla circolare è richiamato pure dal reg. Scusate se mi intrometto, io penso che esistono delle leggi, ma è poi la direzione delle compagnie che possono agire come credono. Ad esempio io conosco una compagnia che in caso di auto in comproprietà permette la sostituzione del veicolo se TUTTI i comproprietari sia i nuovi acquirenti del nuovo, ma che in caso di sostituzione contratto senza cambio veicolo , i comproprietari possono passare da tanti ad uno solo.

Quello che voglio dire è che le leggi è la compagnia che le applica , e perquanto noi le possiamo studiare conta la realtà! Un abttuta sola: dopo essermi laureato in legge da rampante laureato credevo di avere in pugno la chiave di volta nella risoluzione dei quesiti legali.

Scusate il mio esser prolisso. A presto e grazie amici! Buongiorno, a dicembre consegnai in conto vendita la mia auto ad un concessionario e conseguentemente non pagai la rata di premio scadente il maggio , preciso che la scadenza annuale è novembre Un grazie e cordiali saluti. SI possono infatti acquistare dei pacchetti km in agenzia. Caro Serafino sono le cosiddette polizze a consumo: generalmente, ma rimando ad una analisi della singola copertura per i dettagli, si versa un premio base che include un tot di km o giorni di percorrenza.

Decorsi i gionri o i km previsti si versa a regolazione quanto registrato dallo strumento. Verifichi con il consulente che sia stato chiuso per conto vendita, sicuramente il periodo di osservazine non sarà concluso poichè termina 60gg prima della scadenza annuale.

Mi faccia sapere. Caro Giovanni si tariffa sempre in base alla residenza del proprietario, salvo personalizzazioni aggiuntive sul conducente abituale.

Se io residente a Roma stipulo a Milano, sarà sempre Roma la provincia di tariffazione. A fine novembre u. Posso cessare la polizza dichiarazione di vendita??? VIene restituito il premi a norma della circ.

Nel momento in cui sarà precisto apposito registro si potrà veder restituito il premio. Sono passati già 3 anni, adesso sono in 11 esima classe. Posso fare qualcosa per rivendicare la classe? Grazie in anticipo e auguri. Buon giorno Claudio, Le rispondo ai vari punti: 1.

BUON inizio anno a tutti! SE lo sapete viringrazio. Il giorno 26 dicembre percorrevo una via di Torino a velocità ridotta. In prossimità di un passaggio pedonale mi sono fermato per far passare i pedoni. Ho urtato il pedone in maniera lievissima ero praticamente fermo ed è cascato in terra sbattendo il braccio sinistro e fratturandosi il polso.

Il pedone ha chiesto ad un avvocato di seguire la pratica. Cosa rischio? Chi pagherà le spese legali? CAro Davide, lei in quanto assicurato è già tutelato dal fatti che i risarcimenti vengono corrisposti dalla sua compagnia al danneggiato. Il pedone che attraversa il passaggiopedonale ha la piena ragione, ma anche se non lo fosse potrebbe sopportare una frazione di colpa: esso ha diritto a vedersi risarcito delle lesioni ingiustamente patite e da lei cagionate, e la pratica sarà gestita a livello di ufficio sinistri senza che lei sborsi alucnchè.

Se la compagnia lo riterrà potrà agire in giudizio qualora ritenesse infondate le pretese della controparte, secondo le modalità previste dal codice di procedura. Per cui il pedone che attraversa sulle strisce dovrebbe avere ragione e non dovrebbe esserci motivo, per cui il pedone non venga risarcito del danno subito. In ogni caso se la Compagnia ritenesse infondate le richieste del pedone dovrebbe agire in giudizio nei confronti del pedone o miei?

GRAzie, gentile come sempre. In ogni caso, anche in sede penale, la compagnia agisce in qualità di sostituto di responsabilità cosicchè materialmetne si presenta in giudizio in nome e per conto suo con i propri legali ed assumendosi le spese di difesa.

Una scorrettezza, ho accostato il sostituto di responsabilità con il giudizio penale…me pudeat come dicono i latini.

Specifico meglio: in qualità di sostituto di responsabilità la compagnia risarcisce i danni appurati nel corso del giudizio civile. Grazie mille della risposta; per cui se del caso la Compagnia ritenesse infondate le richieste del danneggiato, potremmo essere chiamati in giudizio CIVILE dalla controparte per il risarcimento, ma il risarcimento dovrà essere corrisposto in solido, oppure sarà la Compagnia a pagare?

Ho sentito parlare di querele in questi casi? Cosa rischierei in questo caso se fossi querelato? La difesa penale viene comunque assunta dalla compagnia con specificaizone dnelle condizioni contrattuali, salvo le ammende comminate ovviamente. Caro Tommy sarebbe da capire perchè è finito in Sinceramente non so cosa fare.

TOmmy purtroppo non capisco. Mi faccia una breve cronistoria…in che CU era al momento del sinistro e poi cosa è successo ha rimborsato il sinsitro alla compagnia? Purtroppo sono necessarie alcuen informazioni aggiuntive per poterLe rispondere in maniera esaustiva.

Multe Isvap: non preoccupano le Compagnie, mandano in rovina gli agenti

Credo di essere stato chiaro,purtroppo è una situazione strana ed assurda. Se devo esser sincero mi pare molto strano….. Caro Tommy prima di effettuare volture con sorprese, si accerti che la comapgnia a cui si rivolge accetti di riconoscere il Bersani a seguito di voltura fra familiari conviventi di veicolo già presente nel nucleo…non tutti accettano. Un saluto. Grazie ancora per le risposte fornite.

Ho un ultimo quesito in merito al mio sinistro investimento pedone su strisce. Questo potrebbe pregiudicare il suo indennizzo da parte della mia assicurazione? Considerando che ho dichiarato di averla toccata sulle strisce?

IL pedone ha 2 anni di tempo per sottoporre alla compagnia la documentazione comprovante il grado di lesioni. Per cui deduco dalla sua risposta che questa mancata dichiarazione al pronto soccorso e quindi mancata indicazione di sinistro stradale sul primo referto medico non dovrebbero pregiudicare il rimborso assicurativo al daneggiato. Assolutamente non pregiudica il rimborso, non si preoccupi. Se la sua vecchia auto viene cointestata fra me e lui, posso io godere della sua classe di merito?

Quanto aumenta l’assicurazione dopo un incidente

Devo stare attento a qualcosa in sede di cointestazione del libretto e di stipula del nuovo contratto di assicurazione? Vi ringrazio. Dunque sgomberiamo il campo da dubbi definitivamente. Recatomi al P. Nel frattempo ho effettuato tac: negativa per lesioni meniscali e legamentose, minimo versamento, iperpressione rotulea esterna.

Ho eseguito controllo ortopedico e dopo 20 gg. Purtroppo per il perdurare del dolore mi sono recata a visita fisiatrica dove mi è stata riscontrata una forte infiammazione a livello del ginocchio e prescritto: anti-infiammatori, laser A. Mi sono stati consigliati: anti-infiammatori, esercizi per trofismo muscolare — compresse per artrosi per 1 mese. Volevo sapere cortesemente come sarà giudicato il mio caso a livello di risarcimento danni e se chiedere dei postumi.

Grazie buona serata. Dunque ROberta, esprimermi su entità del risarcimento è pressochè impraticabile, poichè la pecentuali dei postumi ed i periodi di inabilità temporanea derivano da una valutazione stilata dai medici legali, posso elencarle le voci componenti il risarcimento.

Sulle prime 2 voci si ha diritto a vedersi riconoscere un interesse per il periodo trascorso dal sinistro alla liquidazione. Gentile Serafino ben ritrovato. Il monte sconti invece prevede una cifra finalizzata alla stariffazione dei singoli contratti, ed in quanto tale permette lo sconto ad personam senza limiti; esempio pratico:. In quali sanzioni incorro? Grazie Stefania. Molto strano che non abbia rievuto alcun sollecito. Certo Stefania, le viene praticata una sostituzione di polizza…purchè lei regolarizzi i pagamenti arretrati.

Qualora invece lei acquistasse un veicolo potrebbe far valere la CU maturata in capo a sia madre. In quest ultimo caso il fmiliare convivente ottiene la CU in capo, ad esempio, al padre pur attivando un contratto a suo nome ed una storia assicurativa completamente indipendente.

AcCresco, Assicurazioni, Assistenza Online

Perfetto Paride. Il mancato rinnovo a scadenza non costituisce fondamento di applicazione del Bersani. La voltura fra familiari va accertata caso per caso. Se è si, il passaggio del contratto di assicurazione a me o ad un mio familiare ci consente di mantenere la stessa classe di merito?

A deve garantire il costante aggiornamento e mantenimento dei requisiti. Un tempo come era più semplice, valigetta in mano e via…oggi la normativa da conoscere è ampia e complessa, prima ancora di conoscere adeguatamente il materiale contrattuale. La ringrazio Serafino, in realtà non si finisce mai di imparare poichè cambiano di continuo le esigenze assicurative. Le domande spaziano dalle TCM carenza, garanzie,etc.

Il modulo per la sospensione della polizza Scarica il PDF. Il modulo per la riattivazione della polizza Scarica il PDF. Il modulo per la richiesta di risarcimento danni Scarica il PDF. Il modulo per la denuncia di sinistro generica Scarica il PDF. Il modulo per la denuncia di sinistro in caso di furto, incendio e kasko Scarica il PDF. Il modulo di comunicazione di vendita del veicolo e richiesta rimborso Scarica il PDF.