Dieta Scarico Carboidrati

Dieta Scarico Carboidrati dieta scarico carboidrati

Carboidrati, 45 %, ,4kcal, g Esempio di FASE di DIETA METABOLICA: 5 giorni SCARICO e 2 giorni RICARICA; per affrontare una. La dieta metabolica è una dieta povera di carboidrati, ma ad alto Fase di scarico (12 giorni): % di grassi – % di proteine e 30g di. La seconda fase della dieta metabolica, si svolge in sette giorni, di cui cinque sono impiegati per lo scarico dei carboidrati e due per ricaricarsi, secondo le. Nello specifico il periodo di prova prevede: 12 giorni in cui si consumano pochi carboidrati e molti grassi (fase di scarico) e poi 2 giorni con. In questo periodo di scarico mangeremo prevalentemente grassi e proteine. I carboidrati saranno ridotti al minimo (30g), preferibilmente da verdura fibrosa, per.

Nome: dieta scarico carboidrati
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 17.83 MB

Molti parlano di una dieta di scarico prediligendo proteine e carico dei carboidrati. È giusta? Dopo mesi di allenamento infatti è necessaria una fase di recupero. Durante la settimana di scarico non si superano mai i 10km di corsa lenta e il chilometraggio massimo che si raggiunge durante le prove ripetute non supera mai i 5 km.

Lo scopo delle ripetute è quello di stimolare la potenza aerobica che ha ceduto.

La rapidità nel dimagrimento, e la facilità di seguire un regime che non richiede il controllo delle calorie, rappresentano altri due vantaggi non indifferenti. Esistono, infatti, anche persone che non hanno risparmiato a tale dieta alcune critiche, soprattutto perché la ritengono poco equilibrata, e sbilanciata verso grassi e proteine. Le critiche hanno per oggetto anche la carenza di fibre; tuttavia, è possibile ripristinare queste ultime inserendo nella dieta alimenti quali quinoa, agar agar e pectina.

Importante è la suddivisione del cibo durante la giornata; per aumentare il metabolismo dovrai consumare 5 pasti al giorno, compresa la colazione.

Secondary menu

Inoltre, è essenziale affiancare agli alimenti suggeriti degli esercizi di attività fisica, da svolgere almeno 3 volte a settimana. Per lo spuntino che precede il pasto principale scegliere della frutta fresca.

Spremuta di agrumi a merenda e formaggio fresco spalmabile a cena con insalata saranno perfetti. Il menu dietetico dal quarto al settimo giorno della dieta metabolica Il piano alimentare settimanale continua prevedendo, per il quarto giorno, 5 pasti con protagonisti, rispettivamente, caffè e muesli, spremuta di agrumi, pesce ad esempio lo sgombro e insalata, frutta fresca, prosciutto crudo e verdure.

A merenda è sempre indicata una spremuta di agrumi. Infine, a cena potrai optare per del pollo alla griglia, da gustare con un panino integrale e della verdura. Anche la domenica sarà giorno di carico.

Sei in: Cibo Come funziona la dieta metabolica La dieta metabolica si basa sul fatto che l'organismo, sottoposto a una dieta ipocalorica e povera di carboidrati, preleva l'energia da proteine e grassi per alcuni giorni, per poi iniziare ad intaccare le proteine muscolari, abbassando il metabolismo basale.

L'idea è quella di sfruttare il dimagrimento indotto nei primi giorni da questo "chock" metabolico, e di reintegrare i carboidrati prima che insorga il catabolismo muscolare.

La prima fase della dieta metabolica prevede un periodo di prova di circa 4 settimane, in cui il soggetto trova la quantità minima di carboidrati che gli consentono di evitare stanchezza, nausea, cefalee, ecc. In questa prima fase la dieta prevede 12 giorni di scarico pochi carboidrati e molti grassi seguiti da 2 giorni di ricarica molti carboidrati.

Secondo Di Pasquale un simile dieta "addestra" l'organismo a bruciare i grassi per soddisfare le proprie richieste energetiche. Se durante la fase di scarico ci si sente particolarmente stanchi, la dieta metabolica prevede un aumento graduale dell'apporto glucidico, fino alla scomparsa degli effetti indesiderati.

Quando il soggetto si assicura di aver trovato la quantità ottimale di carboidrati, si passa alla seconda fase. Nella seconda fase della dieta metabolica l'organismo dovrebbe essere diventato un'efficiente macchina brucia grassi e, per mantenere tale caratteristica, occorre alternare 5 giorni di scarico a 2 giorni di ricarica.

Nei cinque giorni di scarico verrà mantenuta la ripartizione calorica sperimentata con successo durante la fase di prova. Stesso discorso per la fase di carico.